Thursday, 20 June 2019 14:43

Pentecost vigil praying for peace

ROME, Italy

On the eve of Pentecost, the headquarters of the TA in Rome hosted the vigil of young people who prayed the Spirit asking for the gift of peace.

prayerOn the night of 6th to the 7th of June, EDIW Rome of the Youth for Dialogue Project had a prayer vigil for World Peace: an initiative among the other several activities that the different international groups have carried out.

In order to prepare the vigil, each one brought biblical texts, testimonies, songs related to the theme of peace. The evening began with a community prayer of invocation to the Holy Spirit followed by a reading of the Gospel of St. John in which the Risen Lord greets and gives his peace to the apostles gathered in the cenacle.

In the chapel at the headquarters of the Teresian Association, the young people took shifts all night long before a relic of Saint Pedro Poveda, a scarf that bears the sign of his martyrdom. It was like having the living presence of the man who fought for the right of dignity for all, exhorting to live with meekness and humility in the midst of violence that led to the Spanish Civil War 1936-1939.

The next morning the whole group met to share the experience. From what each one lived and internalized came reflections such as the importance of the simple gestures on a daily basis to build peace beginning with those around us; the importance of deep listening for a true dialogue with respect and justice; welcome diversity as wealth to grow as a human being; the value of forgiveness to overcome inevitable conflicts and establish relations of communion.

Text: Mara Damiano, Roma

Veglia di preghiera per la pace

La notte dal 7 all’8 giugno i EDIW giovani del Progetto Youth for dialogue hanno vegliato in preghiera per la pace nel mondo, iniziativa che rientra nell’insieme delle attività che i vari gruppi internazionali stanno portando avanti nell’ambito del progetto.

Ognuno aveva pensato a dei testi che potessero suggerire pensieri di pace. Testi biblici, testimonianze, canti, ecc.

Si è dato inizio alla veglia con una preghiera comunitaria, con un’invocazione allo Spirito Santo e l’ascolto dal Vangelo di Giovanni del saluto di pace che il Signore risorto rivolge agli apostoli riuniti nel cenacolo. I giovani si sono poi alternati durante la notte per una preghiera silenziosa nella cappella di Clitunno, sede internazionale dell’Istituzione Teresiana a Roma, davanti a una reliquia molto significativa di San Pedro Poveda, una sciarpa insanguinata, forata dalla pallottola con cui fu ucciso il 28 luglio 1936. E’ stata come la presenza viva della testimonianza di un uomo, che ha lottato per la dignità delle persone esortando a vivere la mansuetudine soprattutto in quell’ultimo periodo della sua vita caratterizzato dalla violenza che portò alla guerra civile spagnola.

Al mattino il gruppo si è nuovamente riunito per un momento di condivchapelisione dell’esperienza vissuta. Da quello che ognuno ha interiorizzato nel proprio cuore sono state espresse riflessioni quali: l’importanza dei gesti anche semplici per costruire la pace, cominciando da noi stessi verso le persone che ci stanno accanto; la necessità dell’ascolto per un vero dialogo; l’accoglienza della diversità quale ricchezza per la crescita umana; il valore del perdono per relazioni sociali capaci di superare il conflitto inevitabile.

 

INFORMATION DEPARTMENT

C/ Príncipe de Vergara, 88. 28006 Madrid, ESPAÑA

 

Top